News

Agosto 2014 - Oneri di sbilanciamento: rimborsi -

Con la sentenza n. 2936 del 9 giugno 2014, il Consiglio di Stato aveva confermato il definitivo annullamento della delibera 281/2012/R/EFR con cui aveva preso avvio, nel 2012, la revisione del servizio di dispacciamento per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili. 
Appena Terna avrà effettuato i conguagli relativi ai corrispettivi di sbilanciamento, il GSE provvederà a restituire gli importi fatturati da ottobre 2013 a marzo 2014.
Per effetto di tale sentenza
a partire dal 1° gennaio 2013 non dovrà essere più attribuita la cosiddetta quota residua unitaria dei corrispettivi di sbilanciamento alle unità di produzione alimentate da fonti rinnovabili non programmabili. 
I soggetti interessati sono:
- i produttori di energia elettrica ammessi al ritiro dedicato o alle tariffe fisse onnicomprensive (di cui ai Dm 5 e 6 luglio 2012);
- i produttori di energia elettrica non incentivata
COMUNICATO STAMPA GSE
> Tutte le NEWS